CfakepathSchermata2019-04-25alle18.16.52

twitter
instagram

Per conoscermi come consulente per le aziende, psicologa, psicoterapeuta, trainer, coach e docente universitaria clicca qui 

30/04/2019, 12:18



Quasi-amore


 La rabbia e la forza delle parole di questo autore giungono immediatamente a destinazione. Dovrei dire: missione compiuta. Tre racconti, tre vite descritte sapientemente, ognuna con stile differente, a ciascun personaggio la propria voce. Il coragg



di Laura Bonalumi

La rabbia e la forza delle parole di questo autoregiungono immediatamente a destinazione. Dovrei dire: missione compiuta. 
Treracconti, tre vite descritte sapientemente, ognuna con stile differente, aciascun personaggio la propria voce. 
Il coraggio di essere crudo, l’abilitàdell’ironia e la sorpresa di un romanticismo brillante, completano quest’autoredalla scrittura felice e ricca di sorprese. 

Obbligo immorale

Ho faticato a condividere lamalvagità di Marco in ’Obbligo immorale’, ma l’esagerazione che accompagnavaogni gesto, ogni azione, mi ha obbligata ad andare avanti, mi ha costretta adun’avventura al limite. 

L’espediente

Quante volte ci siamo sentite’Marisa’?! Esilarante e geniale. Mai sottovalutare una donna! 
Ero pronta adaffrontare l’ultima storia, ma mai mi sarei aspettata un epilogo del genere.Sono stata una settimana nel freddo d’Irlanda, e sono stata bene. Avrei potutoessere io, avrebbe potuto essere chiunque: innamorata persa e decisa ad andarein fondo. 

A terribile beauty

In viaggio cercando se stessi, scoprendo cosefantastiche, svegliando un’anima pigra che stentava a vedere lontano.»



di Marco Bottoni

Un modo di scrivere moderno, fluido e ricco allo stesso tempo, con il qualel’Autore sviluppa soggetti originali e interessanti; una lettura resa piacevoledalla scorrevolezza, dalla vivacità del lessico, dalla profonditàdell’introspezione, dalle grandi doti di ironia ed autoironia. Davvero benscritto oltre che molto, molto ’simpatico’.



di Stefano Martello

Love is noise, cantano i redivivi Verve, e poco importano lecaratteristiche di quel rumore. Può essere assordante come un concerto dimusica tecno; sublime e appena palpabile come un concerto di musica classica;caotico e dispersivo come un concerto di musica sperimentale; aggressivo edistintivo come una danza tribale. 
Non è questo l’importante, ognuno di noisente come vuole e come può. L’importante, forse, è solo nel percepire quelrumore, senza ritirarsi in uno spazio bianco e neutro, sicuramente piùriposante, sicuramente meno entusiasmante. 
L’Amore non è ’ o almeno, nondovrebbe essere ’ vendetta, senso di rivalsa o di possesso, nervosismo traslatosu terzi, ma in fondo siamo esseri umani e qualche sbaglio è necessario, se nonutile. 
Per migliorare il nostro (possibile) futuro. 
Per tutelare i nostri(sicuri) rimpianti.



1

Privacy Policy

Create a website